Saldatrice TIG


Saldatrice TIG per utilizzatori privati e professionisti

Ci sono 12 prodotti nella categoria Saldatrice TIG.



LA SALDATURA TIG IN GAS INERTE CON ELETTRODO DI TUNGSTENO (TIG TUNGSTEN INERT GAS)

La saldatura ad arco in gas inerte con elettrodo di tungsteno (Tungsten inert gas) è un processo in cui il calore necessario per eseguire la saldatura è fornito da un arco elettrico mantenuto tra un elettrodo infusibile ed il pezzo da saldare; l'elettrodo usato per trasferire la corrente è un elettrodo di tungsteno o di lega di tungsteno. La zona di saldatura, il metallo fuso e l'elettrodo non consumabile sono protetti dall’aria esterna e dagli agenti atmosferici grazie al gas inerte che attraversa la torcia porta elettrodo. La saldatura TIG può essere eseguita con l'apporto di altro materiale, bacchetta di materiale d'apporto, oppure con la fusione del materiale base per effetto del calore prodotto dall'arco elettrico.

SALDATRICE TIG : tipologie

a) saldatrice tig in corrente alternata AC
La corrente/tensione in uscita dal generatore ha una forma d’ onda tipicamente quadra, che cambia la sua polarità ad intervalli regolari, con frequenza da 20 a 200 cicli al secondo (Hertz) o anche maggiori, a seconda del tipo di generatore utilizzato. Questa frequenza è ottenuta grazie a uno o più dispositivi, la cui funzione è quella di trasformare la corrente  sinusoidale della rete in una corrente alternata adatta alla saldatura.

b) saldatrice tig in corrente continua DC
La corrente in uscita dal generatore ha  una forma d'onda continua, ottenuta tramite dispositivi che consentono la conversione della corrente da alternata a continua.

SALDATRICE PULSATA

Esiste un’altra famiglia di generatori, chiamati generatori in corrente continua, indipendentemente dalla polarità del collegamento, e precisamente generatori in corrente continua modulata o pulsata.
La saldatrice tig in corrente pulsata è un generatore a corrente continua con dei particolari dispositivi che permettono la variazione dell'ampiezza della corrente di saldatura. La corrente pulsata  si ottiene sovrapponendo alla corrente continua  un'altra componente, di solito ad onde quadre, producendo una pulsazione dell'arco. Con questo sistema si ottiene un cordone di saldatura formato da un alternarsi continuo di punti di saldatura i quali, uno dopo l'altro, formano un unico cordone. Si usa normalmente su spessori sottili, dove bisogna controllare l'apporto di calore per evitare di bucare il pezzo da saldare senza compromettere la penetrabilità della saldatura.

SALDATRICE TIG : GAS DI PROTEZIONE

I gas di protezione utilizzati nella saldatura TIG sono: argon, elio, miscele argon-elio e miscele argon-idrogeno.
Durante la saldatura tig utilizzando come gas di protezione l'argon, l'arco è piuttosto stabile ma il bagno risulta meno caldo; di conseguenza questo gas è più indicato per la saldatura su spessori sottili.
E’ risaputo che l'argon è un gas molto utilizzato per il suo costo molto più contenuto dell'elio; questo fattore è la maggiore motivazione nella scelta del  gas di protezione.
L'arco con elio sviluppa un calore superiore a quello sviluppato con l’argon; il suo utilizzo è quindi consigliato per la saldatura di materiali con maggiore conducibilità termica, permettendo un aumento della velocità di saldatura.
Essendo l'elio è più leggero dell'aria, per avere una giusta protezione del bagno è indispensabile utilizzarlo in quantità superiori a quelle utilizzate per l'argon.
Le miscele di argon ed elio sono utilizzate per avere gas protettivi di caratteristiche intermedie.

SALDATRICE TIG: ELETTRODO AL TUNGSTENO

Esistono in commercio  diversi tipi di elettrodi al tungsteno:

  •          elettrodi di tungsteno puro. Vengono utilizzati con intensità di corrente basse e in corrente alternata perché l'arco risulta più stabile. Per quanto riguarda l'aspetto economico sono i meno costosi.
  •          elettrodi di tungsteno toriato. Sopportano intensità di corrente elevate. L'arco è facile da accendere e, una volta innescato, rimane molto stabile. L'uso di questi elettrodi è indicato per la saldatura di acciaio  in corrente continua in polarità diretta.
  •          elettrodi al tungsteno con zirconio. Vengono utilizzati nella saldatura manuale su alluminio, magnesio e le sue leghe con una medio-bassa intensità di corrente.
  •          elettrodi al cerio. Le sue caratteristiche sono l’ elevata emissione di elettroni che permettono una buona penetrazione e una buona resistenza all'usura.

SALDATURA TIG : TIPOLOGIE DI INNESCO DELL'ARCO ELETTRICO

Esistono diverse tipologie di innesco dell'arco utilizzate più frequentemente e sono:

  •          innesco HF (alta frequenza)
    La scintilla è creata da un generatore ad alta frequenza che sovrappone alla tensione di saldatura un impulso ad alta tensione; la potenza di questo dispositivo è minima, ma sufficiente da permettere l'innesco a distanza dell'arco elettrico.
    L'innesco HF necessita dell'utilizzo di una particolare torcia di saldatura TIG, che presenta anche un pulsante che consente di comandare l'innesco.
  •          innesco LIFT
    E' ottenuto grazie a un dispositivo che fornisce una corrente di valore molto basso per non danneggiare la punta dell'elettrodo di tungsteno, quando lo stesso è a contatto con il materiale da saldare.
    Nel momento in cui ci si allontana con l'elettrodo dal pezzo, si crea una scintilla che causa l'innesco dell'arco; il generatore aumenta quindi la corrente di saldatura fino al valore impostato sul pannello di regolazione. L’accensione LIFT, per la mancanza dell'alta frequenza ha la proprietà di non creare disturbi elettromagnetici; il contatto della punta dell'elettrodo con il materiale da saldare crea comunque un inquinamento del bagno di fusione.
  •          innesco a striscio (scratch)
    Questo innesco avviene grazie sfregamento dell'elettrodo al tungsteno sul pezzo da saldare, con la conseguente accensione dell'arco. Purtroppo, a causa del contatto tra elettrodo e pezzo da saldare, sono presenti all’inizio del cordone delle inclusioni di tungsteno che abbassano la qualità della saldatura.

SALDATURA TIG: I MATERIALI

La saldatura TIG si incontra soprattutto nella saldatura degli acciai inossidabili, dell'alluminio e delle sue leghe, del nichel, del rame, del titanio e delle loro leghe. 

L'acciaio inox


Gli acciai inossidabili si saldano con saldatrice tig in corrente continua (DC) con polarità diretta. 
Si possono saldare senza materiale d'apporto pezzi con spessore fino a 2,5 mm; oltre a questo spessore, i due giunti devono essere smussati e è consigliato  l'utilizzo della bacchetta di materiale d'apporto, che deve essere particolarmente adatto alla qualità dell'acciaio inossidabile da saldare. Prima di procedere con la saldatura, è consigliata un'attenta pulizia con una spazzola d'acciaio inossidabile.

L'alluminio

L'alluminio e le sue leghe si saldano con saldatrice tig in corrente alternata (AC) e richiedono, per una buona finitura del cordone, l'utilizzo  di un generatore ad alta frequenza con caratteristiche adeguate. Se c’è un’ ossidazione elevata, è importante eliminarla con una spazzola o con il decapaggio (processo chimico per eliminare l'ossido presente sul pezzo). 
Anche in questo caso si possono saldare senza materiale d'apporto materiali con spessore fino a 2,5 mm; oltre questo spessore, i giunti devono essere smussati ed è consigliato l’utilizzo della bacchetta di materiale di apporto.
La saldatura con protezione gassosa di argon, con elettrodo al tungsteno, viene utilizzata anche con l’acciaio dolce e legato, nichel e sue leghe; rame e sue leghe, titanio e metalli nobili. Per tutti questi metalli e leghe si utilizza corrente continua  (DC) in polarità diretta.

SALDATURA TIG: VANTAGGI

La saldatura TIG ha quindi innumerevoli vantaggi di finitura ed estetica del cordone, un’ottima tenuta meccanica e garanzia certificata per applicazioni nel campo alimentare e non solo. In presenza ad esempio di tubature o cisterne contenenti liquidi o gas, il processo Tig consente tutte le certificazioni del caso. Nonostante questo, la saldatura ha una velocità molto ridotta ed è per questo che se gli spessori sono più elevati o non ci sono particolari necessità del settore, la saldatura Mig la fa ancora da padrone, per una produttività sicuramente più elevata.

COME SCEGLIERE SALDATRICE TIG

La saldatura Tig è un procedimento professionale, ma è sempre più richiesta anche nel Faidate grazie all’ottima tenuta meccanica e all’estetica elevata del cordone di saldatura. E’ però importante saper scegliere il prodotto giusto in base alle lavorazioni da fare.

Innanzitutto esistono due tipi di saldatrici a Tig: in corrente continua DC e in corrente alternata AC. La prima ci permette di saldare il ferro, l’acciaio inox, il rame e la ghisa (se preriscaldata) . La seconda invece permette la saldatura dell’alluminio e le sue leghe.

La seconda cosa importante per la scelta della saldatrice è l’innesco dell’arco elettrico; esistono principalmente due tipi di innesco : Lift e HF. Con il primo, l’operatore deve toccare con l’elettrodo sul pezzo e sollevarsi rapidamente per poter accendere l’arco elettrico; con il secondo invece, è sufficiente schiacciare il pulsante torcia per innescare immediatamente senza toccare con l’elettrodo sul pezzo. Questa seconda opzione è sicuramente la più utilizzata e professionale perché permette di non rovinare il tungsteno e innescare molto rapidamente e ripetutamente.

Possiamo quindi affermare che quando si parla di Tig professionali, dobbiamo considerare quelle saldatrici con innesco HF, mentre la scelta del DC o AC va fatta semplicemente in base al materiale da saldare. Ricordiamo che il prezzo di acquisto di una saldatrice AC/DC è normalmente di molto superiore ad una semplice macchina DC.

Ci sono poi altre considerazioni da fare in base alle funzioni della saldatrice; la maggior parte dei Tig hanno la funzione Pulsata che permette di saldare con due correnti differenti che si alternano e ottenere una minor deformazione del pezzo;  è una funzione sicuramente molto interessante e valida ma per un utilizzo Faidate e con poca esperienza, potrebbe rivelarsi  di non facile regolazione in quanto, oltre alle due correnti, spesso dobbiamo regolare la frequenza ed altre funzioni ad essa collegate. Quindi a volte è consigliata una saldatrice con regolazioni più semplici per facilitare l’utente meno esperto.


Annulla

Hai una domanda?
Rispondiamo 7 giorni su 7 !
Contattaci al (+39) 375 6023833





Stai cercando un prodotto che non trovi nel nostro sito? Contattaci!


logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo

Newsletter

Restez informé de nos nouveautés, nos promotions..


Fermer

Vous avez ajouté ce produit dans votre panier.

Continuer ma visite Commander
Afficher mon panier