Carrello

Nessun prodotto

0,00 € Spedizione
0,00 € Totale

Carrello Pagamento

Proseguendo la navigazione sul nostro sito, accetti l'uso dei cookies per permettere il miglioramento della tua navigazione

close
Saldatrice INVERTER (MMA) professionale


Saldatrice INVERTER (MMA) Professionale

Ci sono 8 prodotti nella categoria Saldatrice INVERTER (MMA) professionale.



Saldatrice a filo professionale: tutti i vantaggi

La saldatura tra metalli è un'operazione che consiste nell'unione fisica di due pezzi con l'uso di materiale di apporto, diverso dai metalli da saldare. La saldatura a filo continuo usa questo materiale in forma di rotolo, che si fonde durante l'operazione unendo i due lembi metallici riscaldati. Lo scopo finale è creare un'unica struttura con la giusta resistenza, in base al contesto d'uso.

Che sia un palo, un serbatoio, una copertura o altra tipologia di lavoro, ciò che serve per fare questo lavoro è un prodotto chiamato saldatrice a filo professionale.

Cos'è la saldatrice a filo professionale

La saldatrice a filo professionale, in sé, è semplice: usando la corrente elettrica incanalata in un materiale di apporto, genera il calore necessario per scaldare il filo, fino a raggiungere il punto di fusione, amalgamandolo sulle due parti da unire insieme. In questo modo si ottiene l'unione delle due parti metalliche.

Sul mercato esistono diversi tipi di modelli di saldatrice a filo. Tradizionalmente, all'interno delle saldatrici comuni, la corrente alternata che circola al suo interno viene generata e gestita da un trasformatore. Questa particolarità pone alcune limitazioni, legate soprattutto al non poter regolare efficacemente la tensione da utilizzare in base al lavoro da svolgere, il che comporta una maggiore difficoltà nell'esecuzione della saldatura e un maggiore spreco di materiale ed energia.

E' meglio rivolgersi ad una tecnologia più efficace come la saldatrice a inverter. Questa tipologia di saldatrici a filo professionale, ricavano la corrente necessaria, di tipo continuo, mediante l'uso di un circuito elettronico dotato di potenziometro. Questa caratteristica permette di poter regolare, in maniera precisa, l'amperaggio della corrente. Cosa utilissima che fa risparmiare un sacco di tempo, evitando sprechi durante l'operazione di saldatura. In più, tale tipo di saldatrici, sono più compatte e leggere, potendo agire in zone lavorative dove possono essere trasportate, valido per alcuni modelli, anche a mano.

Hobbistico o professionale?

Sebbene la saldatrici a filo a inverter, sia adatta a tutti, è meglio optare per un modello professionale nel scegliere questa tipologia di saldatrice. Il concetto, valido per tutti i settori, da seguire è molto semplice: se usi utensili e materiali di consumo di scarso valore per un progetto, quel progetto al 90% avrà una qualità scadente.

Una saldatrice a filo professionale non si discosta di molto, come prezzo, rispetto a quelle per hobbisti. Quindi perché non puntare ad una qualità più elevata?

La valutazione della scelta di una saldatrice a filo professionale a inverter, si basa sulla comparazione di 4 valori:

- Peso e dimensioni

- Tensione di saldatura

- Percentuale di saldatura

- Velocità min/max del filo (MIG/MAG)

Il peso e la dimensione della saldatrice sono correlati alla sua robustezza. Se si trasporta occorre considerare il peso, se il laboratorio di saldatura ha dimensioni contenute allora le dimensioni sono determinanti.

La tensione è un valore importante e la sua regolazione è fondamentale. Cambia infatti in base ai materiali da saldare. Ferro, acciaio e alluminio non si possono certo saldare con le stesse tensioni.

La percentuale di saldatura (detta anche Duty Cycle) è il valore che dice per quanto tempo la saldatrice a filo professionale viene usata nell'arco di 10 minuti. Una saldatrice professionale che abbia una percentuale di saldatura alta, possiede una qualità migliore, caratterizzata perciò da una resistenza più elevata che dura nel tempo.

In base a queste impostazioni e al tipo di saldatura che si desidera ottenere, la velocità del filo continuo va regolata in modo da non sprecare energia e non rovinare il progetto.

La saldatura a filo continuo, rispetto alle altre tipologie di saldatura, è più efficace dell'80%, grazie al fatto che il lavoro non deve fermarsi per cambiare i materiali di consumo, come gli elettrodi.

Uno degli aspetti da tenere sotto controllo è la coordinazione durante la lavorazione. Il fatto che il filo esca automaticamente grazie al traina-filo, non significa che si può muovere il cannello o troppo veloce o troppo lento; occorre avere un ritmo regolare. Troppo lento causerà accumuli sul metallo. Troppo veloce non salderà bene.

Uno dei parametri più importanti, che merita un discorso a parte, è la frequenza di utilizzo della saldatrice a filo professionale. Un uso sporadico non è un problema per nessun tipo di saldatrice, ma se il suo uso deve essere costante, giorno dopo giorno, allora occorre puntare su modelli affidabili, solidi e quindi più costosi sicuramente. Ma questo costo verrà ripagato nella sua durata nel tempo.

Un modello economico, non professionale, con un uso costante dura pochissimo, costringendo ad un nuovo acquisto.

Una realtà con cui stanno facendo i conti diverse aziende dove, per un'errata convinzione puntata al risparmio, si tende a preferire modelli basici di saldatrice a scapito della qualità lavorativa. La conseguenza di questo sono tempi maggiori di lavorazione, qualità dubbia e perdita di fiducia del cliente che, secondo uno studio riguardante il trend di investimenti, migra sempre più spesso verso aziende che possiedono una specifica gamma di prodotti certificati. Il cliente ricerca e chiede una qualità maggiore, e un livello professionale di attrezzatura da poter elencare tra le specifiche tecniche della lavorazione.

I modelli non professionali presentano inoltre un altro dettaglio da considerare: il range della tensione. Essendo pensate per lavori sporadici, non possiedono normalmente una grande variazione di valore per la regolazione, attestandosi intorno ai 150 Ampere. Sufficiente sicuramente per qualche lavoretto, ma assai inferiore ai carichi di lavoro richiesti per lavori professionali. Una saldatrice a filo professionale, mediamente, si avvicina ai 200 Ampere circa, coprendo il fabbisogno sia di lavori semplici che più complessi.

La sicurezza prima di tutto

Quando si salda è necessario pensare a proteggersi. E' obbligatorio difendere gli occhi e il viso mediante una maschera protettiva, infatti la scintilla di calore generata produce una luce molto forte e intensa, in grado di provocare seri danni alla vista se esposti direttamente. Quindi EVITA di saldare a occhio libero! Le mani e il corpo sono altrettanto importanti: una scintilla sulle gambe, sui piedi o sulle braccia è più che sufficiente per farti saltare dal dolore.

Quindi: maschera, guanti, grembiuli per saldatura, pantaloni, scarpe e tute.

A parte questo, importantissimo, c'è anche il fatto che essendo regolate da un circuito elettronico, le stesse saldatrici a filo professionale possiedono dispositivi di sicurezza interni che entrano in funzione quando rilevano picchi esagerati di tensione o surriscaldamenti oltre una certa soglia, bloccando la macchina stessa. Tali sensori controllano anche la velocità del traina-filo dove, se per una qualunque motivazione il filo non dovesse uscire, non viene erogata la corrente al suo interno (che finirebbe per fondere il filo dentro l'ugello stesso).

Ti consiglio di rivolgerti, nella scelta, verso i modelli nuovi per essere sicuri che siano perfettamente a norma secondo le norme attualmente vigenti.

I vari modelli di saldatrice a filo professionale

Ci sono diversi modelli di saldatrice a filo professionale. I più usati hanno una potenza che va da 90 a 200 Ampere. Sono preferiti quei modelli che possiedono il cavo intercambiabile e del peso medio intorno ai 15 Kg, per i modelli definiti portatili, e circa 40 Kg per gli altri modelli.

I modelli di saldatrice a filo professionale di ultima generazione, possiedono funzioni di auto-regolazione che semplificano ulteriormente la gestione e la funzionalità della saldatrice a filo, aumentando la qualità lavorativa:

- Autopulsazione (o doppio pulsato). Il sistema elettrico interno regola la tensione in modo da permettere un lavoro continuo evitando del tutto qualsiasi tipo di scarto. In questo caso abbiamo la possibilità di regolare gli Hertz di pulsazione e il suo amperaggio minimo e massimo; ottenendo una saldatura magliata. In gergo si dice regolare la 'cresta'.

- Tensione dinamica. Oltre ad avere la possibilità di regolare le tensioni minime e massime, il sistema si auto livella, durante la saldatura, cambiando la tensione in base all'assorbimento del filo in tempo reale. Ciò si traduce in un risultato costante e perfetto, evitando punti di saldatura più pesanti o meno. Questo permette anche un minore stress dell'apparecchiatura.

- Regolazione automatica del filo. Sempre più spesso i modelli di saldatrice a file professionale presentano questa utilissima funzione. Regolata la tensione da usare, non dovrai più preoccuparti di regolare la velocità del filo (opzione sempre presente, comunque), ma lo farà in maniera automatica il sistema elettronico dell'apparecchio. Regoli la tensione, impugni e saldi sicuro che il filo uscirà alla giusta velocità.

- Impulso iniziale automatico. Una funzione sempre più gradita dove, regolata la tensione da utilizzare, il sistema lo alza leggermente durante il primo punto, abbassandolo subito al valore richiesto. Il risultato è una partenza da Formula Uno: il filo inizia subito a lavorare in maniera costante.

I prezzi variano a seconda del brand e delle potenze interessate. Si possono trovare piccole saldatrici professionali a filo intorno ai 250 Euro per poi salire verso una media intorno ai 400 Euro per i modelli definiti standard, nel settore.

I brand più valutati, in questo settore, sono principalmente: Telwin, Helvi e Deca.

La Telwin, per quanto si possa pensare dal nome, è un'azienda italiana nata nel 1963, con alle spalle oltre 50 anni di attività. E' conosciuta, e presente, in tutto il globo terracqueo. Rispettata nel mondo per la qualità elevatissima dei suoi prodotti.

Helvi è un'azienda nata nel 1975 con l'obiettivo di riproporre l'indole del suo omonimo fondatore, un giovane tecnico con un'ideologia ben chiara: qualità e inventiva. 46 anni di esperienza di impegno, sviluppo e cura "in famiglia" per fornire ai clienti le soluzioni pensate per i loro progetti con il massimo della qualità. Un ponte tra passato, futuro, tradizione e innovazione.

Deca. Un brand conosciuto ovunque data la sua presenza sul mercato da oltre 40 anni, leader nel progettare e costruire impianti di saldatura, dedicandosi anima corpo nel fornire la migliore soluzione per ogni tipologia di saldatore: dall'hobbista al professionista.

Tutti i brand citati, famosissimi e molto apprezzati dal mercato, possiedono diverse fasce di prezzo, e non è raro trovare nei loro cataloghi offerte speciali, spesso durante la presentazione di un loro nuovo modello di saldatrice a filo professionale, per diffonderlo maggiormente tra i clienti. Ricorrono spesso ad eventi quali fiere di settore, dove presentano i vari modelli di saldatrice a filo professionale ed è possibile vederle lavorare in pratica, così da valutare con mano la qualità dei loro prodotti.



IL NOSTRO CLIENTE DICE


Hai una domanda?
Rispondiamo via mail 7 giorni su 7!
Ore 8-12 / 14-18 al numero fisso 0444 1466709




Fermer

Vous avez ajouté ce produit dans votre panier.

Continuer ma visite Commander
Afficher mon panier

Newsletter

Restez informé de nos nouveautés, nos promotions..